La nostra Storia

L’idea di creare un’Associazione di Volontariato specializzata in ambito fluviale/alluvionale ha avuto origine nella mente di una dozzina di amici (già ampiamente impegnati nel mondo dell’associazionismo e della Protezione Civile) poco dopo la grave esondazione del fiume Serchio, che nel Natale del 2009 e poi ancora nel gennaio del 2010 colpì duramente il nostro territorio pisano e lucchese. Come molti ricorderanno, quella notte l’improvvisa rottura dell’argine svelò a tutti l’estrema fragilità del suo assetto idrogeologico e mise a dura prova la vita di tante famiglie (comprese le nostre), rendendoci tutti più consapevoli sui rischi a cui può essere soggetta l’intera popolazione della zona. Fu proprio in quella tragica occasione che avvertimmo chiaramente l’assenza di un nucleo di volontariato che fosse specificatamente formato e attrezzato e pertanto anche in grado di supportare operativamente la preziosa macchina dei soccorsi alluvionali.

Accorgersi nei mesi successivi che le notizie relative a frane o esondazioni di fiumi e torrenti a seguito di forti perturbazioni fossero sempre più frequenti (Costiera amalfitana e provincia di Salerno, settembre 2010; Genova e Riviera di ponente, ottobre 2010; Veneto, novembre 2010;  parte delle Marche e Romagna, marzo 2011; provincia di Parma, giugno 2011) e soprattutto scoprire che in Italia non esisteva ancora un volontariato (perché è sempre di questo che si parla!) specializzato in questo campo specifico, diede la spinta definitiva per concretizzare un’idea nata e sviluppatasi evidentemente da un bisogno sempre più reale nel panorama italiano.

Il 12 ottobre del 2011 viene così istituita la “Swift Water Rescue Team Toscana” familiarmente chiamata S.W.R.T.T.

Ma perché mai scegliere un nome tanto incomprensibile e difficile da ricordare?!

Semplice, perché quegli stessi fondatori decisero di affidare la loro prima formazione di operatori fluviali alla RESCUE  3 INTERNATIONAL (la più importante organizzazione per soccorso fluviale e alluvionale a livello mondiale) ottenendo così il brevetto internazionale SRT1 (Swift Water Rescue Technician Unit 1) presso il Centro Rafting le “Marmore”.

Partendofondatori marmore 2011 da questa prima e fondamentale preparazione, che ci abilita a intervenire in qualità di tecnici esperti in ambito fluviale e alluvionale, i Volontari della S.W.R.T.T. arricchirono via via la loro preparazione specializzandosi in tecniche di soccorso sempre più in linea con le attuali criticità alluvionali.

Da quel momento grazie all’azione gratuita dei nostri Volontari, iniziammo subito a collaborare con gli organismi preposti a livello locale: svolgendo interventi di soccorso, ricerca e recupero di persone scomparse (o in difficoltà) prevalentemente nell’ambito territoriale della Toscana.

Pur essendo un’Associazione ancora molto giovane e a un anno esatto dalla nostra fondazione, nel novembre del 2012 la Protezione Civile Regionale ci attivò permettendoci di intervenire tempestivamente  sia nell’alluvione di Massa Carrara sia in quella di Albinia (una delle zone della Maremma grossetana maggiormente colpite). Per la vastità albinia 2012del dramma e per l’urgenza di avere ausili specializzati, dimostrammo subito l’utilità della nostra presenza sul territorio, diventando così una pronta risposta e un ulteriore valido supporto per la Protezione Civile, per i Vigili del Fuoco e per tutte le Istituzioni che si trovano sui luoghi dell’emergenza.

Grazie alla professionalità dei nostri Volontari e  all’immediatezza finora dimostrata nel “rispondere” alle varie attivazioni, abbiamo potuto stipulare via via importanti convenzioni e collaborazioni, che ci hanno permesso di aumentare velocemente la nostra visibilità e credibilità nel territorio toscano ed oltre.

Potrebbe interessarti anche: